Ho bisogno di una vaccinazione contro l'influenza

stagione influenzale a prua, come proteggersi dal virus? Soprattutto quando tutto intorno starnuto, tosse e soffiarsi il naso. Negli ultimi anni una grande popolarità ha cominciato a usare il vaccino contro l'influenza. Tuttavia, gli oppositori di queste vaccinazioni oggi non è minore di sostenitori.

Ho bisogno di una vaccinazione contro l'influenza

Qual è l'influenza

Influenza - è un virus che si diffonde rapidamente e con un'alta probabilità di causare gravi complicazioni. L'influenza può mutare e acquisire varie nuove modifiche, che porta alla proliferazione incontrollata dell'infezione (epidemia, pandemia). La principale differenza tra l'influenza e altre infezioni respiratorie (ARI) è la capacità di cambiare rapidamente e si accumulano le mutazioni, che circola naturalmente in animali e uccelli. I suoi nuovi sottotipi possono eludere la reazione di difesa del nostro sistema immunitario che provoca lo sviluppo di un gran numero di complicanze da influenza.

Forme di

L'influenza stagionale più comune, ma ci sono i virus influenzali che possono causare una pandemia (epidemia), e si differenziano gli uni dagli altri. virus influenzali stagionali tipiruyut, e creano un vaccino basato sulle più probabili tensioni in una certa stagione. In primo luogo, questo autunno e l'inverno, ma l'influenza di tanto in tanto osservato e altre stagioni. In alcuni paesi tropicali, i virus influenzali circolano in tutto l'anno, raggiungendo uno o due picchi durante la stagione delle piogge. Ma il virus dell'influenza che provoca una pandemia, per creare un vaccino impossibile. Ciò è dovuto al fatto che, circolando in natura tra gli animali e gli uccelli, mutazione del virus dell'influenza.

Distribuzione

Quelli a rischio sono coloro che sono in contatto con più persone: infermieri, operatori di servizi di trasporto, giornalisti, militari, così come i bambini in età prescolare, i bambini delle scuole, gli studenti e gli anziani di età superiore ai 60-65 anni. I virus influenzali possono accumulare mutazioni di mutare, cambiare le loro proprietà e causare complicazioni in caso di malattia. Ma la questione non è ancora stato ben studiato. C'è una percezione dei possibili luoghi della prenotazione dei virus influenzali. Stiamo parlando di persone con speciali, gipoergicheskim risposta immunitaria - quando l'aggressione da parte del sistema immunitario del paziente microrganismi più forti. Cioè la persona, come l'influenza, recuperato, e nel corpo del virus non è stato del tutto sconfitto. Il corpo inibisce il virus influenzale, la persona non è più malata, ma l'attività minima del virus rimane. Pertanto, il virus può persistere nel corpo per un lungo periodo di tempo, essendo così in grado di mutare. Successivamente virus mutato può essere diffuso quando una persona in contatto con il vettore.

La ​​vaccinazione

campagne di vaccinazione di massa sono svolte contro il ceppo influenza stagionale e, purtroppo, non protegge contro il ceppo responsabile della pandemia. Attualmente, i vaccini stranieri disponibile "VAXIGRIP", e da nazionali - "Grippol plus" e "Ultriks". Per il paziente, le differenze tra cardinali vaccini lì, ma "Grippol plus" contiene piccole quantità di antigene, che è raccomandato dalla OMS. Inoltre include polyoxidonium, che, secondo il produttore, costituisce per il numero di antigeni, ma gli studi che dimostrano la sua efficacia, è attualmente assente. Se affrontiamo la questione con attenzione la vaccinazione, le complicazioni sono ridotti al minimo. Preferibilmente instillato in strutture mediche dove possono essere previsti un'ambulanza nel caso, per esempio, reazioni allergiche.

Controindicazioni

controindicazione principale - reazione allergica alle proteine ​​di pollo, e antibiotici aminoglicosidici e polimixina (per i vaccini che li contengono). Inoltre la vaccinazione è controindicata nei SARS o esacerbazione del processo cronico, nel caso di reazione pesante o complicazioni della precedente amministrazione del vaccino. Non si può essere instillata nelle malattie sistemiche del tessuto connettivo, malattie surrenale e malattie degenerative ereditarie del sistema nervoso. Per quanto riguarda le vaccinazioni per i bambini - le regole vietate per vaccinare i bambini di età inferiore ai 6 mesi, e nel periodo da sei mesi a due anni, la vaccinazione avviene in due fasi, al fine di creare tensione immunità.

Prevenzione

Oltre alla buona vaccinazione preventiva è l'indurimento precoce del corpo, e la cura tempestiva di malattie croniche, le vie respiratorie superiori e particolare sistema bronchiale-polmonare. E la saggezza convenzionale di tali misure preventive come un apporto aggiuntivo di vitamine e rimedi omeopatici non avranno un effetto preventivo significativo.