Brasile di oggi

Getty Images agenzia ha commissionato un insolito incarico fotografo Mario Tama (Mario Tama). Il compito è stato quello di creare diversi servizi fotografici sul Brasile, alla vigilia della Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile "Rio + 20".

Brasile di oggi

L'obiettivo principale del prossimo vertice - è la ricerca di soluzioni ai problemi ambientali in Brasile, che per molti anni sono presenti qui, così come la celebrazione del 20 ° anniversario della "Summit della Terra" tenutosi a Rio de Janeiro nel 1992.

Ora l'economia del Brasile occupa la sesta posizione nella classifica delle maggiori economie del mondo. Inoltre, il Brasile è pronto ad accettare la Coppa del Mondo FIFA 2014 e le Olimpiadi estive nel 2016.

Nel suo saggio fotografico di Mario Tama racconta la gente, la cultura e lo sviluppo economico del Brasile.

Brasile di oggi

Un uomo cavalca una moto, la visione di un camion che illegalmente trasporto del legname tagliato illegalmente, in una strada nei pressi di terre indigene in Amazzonia protetto riserva "Riserva Araribóia indigena" nello stato del Maranhão, in Brasile, 10 giugno 2012.

Sul territorio della riserva abitato da gente della tribù Guazhazhara, essi sostengono che i boscaioli riserva forestale distrutto illegalmente, che hanno ucciso il loro compagno di tribù quando ha cercato di fermarli. Ora, nell'Amazzonia brasiliana è la patria di oltre 20 milioni di persone. La deforestazione, agricolo e minerario, la costruzione di dighe e la speculazione terra illegali, tra cui l'appropriazione della foresta e terre indigene è un importante fattore dannoso per la natura dell'Amazzonia brasiliana.

Brasile di oggi

La strada statale BR-222 nello stato del Pará, Brasile, 9 Giugno 2012.

La deforestazione è aumentata in modo significativo quando la costruzione della strada è iniziata nelle foreste pluviali dell'Amazzonia. Dal 2004, la deforestazione dilagante è diminuita del 80%. Tuttavia, gli ambientalisti temono che le recenti modifiche apportate al Codice forestale in Brasile, contribuirà alla ulteriore distruzione della foresta. L'uomo ha distrutto circa il 20% delle foreste pluviali della Terra.

Brasile di oggi

Un albero solitario sorge su area deforestata della foresta pluviale amazzonica, nello stato del Pará, Brasile, 9 giugno, 2012.

In Brasile si concentra circa il 60% della foresta pluviale amazzonica, emettono il 20% di tutto l'ossigeno sulla Terra. Il rapido sviluppo economico è accompagnato dalla distruzione dell'Amazzonia brasiliana.

Brasile di oggi

per il trasporto di camion di legname illegale ruppe sulla strada vicino le terre protette dei popoli indigeni in Brasile riserva "Riserva indigena Araribóia" nello stato di Maranhao, 10 Giugno 2012.

Risultati deludenti sono stati ottenuti dall'Istituto Nazionale per la Ricerca Spaziale, che monitora la deforestazione dal satellite: Reserve ha perso 242 chilometri quadrati di foresta. Il governo brasiliano ha diffuso i dati che nel periodo 1987-2011 nelle riserve protette nello Stato di Maranhão sono stati tagliati 1, 1 milione di ettari di foresta.

Brasile di oggi

Una delle applicazioni prodotte illegalmente legname è la produzione di carbone. L'operaio mette la legna nel forno per la produzione di carbone nel comune di Rondon do Pará, Brasile, 8 giugno 2012. L'organizzazione "Greenpeace" ha recentemente condotto un sondaggio, i cui risultati è saputo che il carbone prodotto illegalmente viene utilizzato principalmente per la produzione di piante di ghisa. A sua volta, il ferro produce acciaio, che viene utilizzato per le esigenze dell'industria, compresa la produzione di automobili negli Stati Uniti.

Brasile di oggi

I lavoratori si preparano a caricare il legno, illegalmente estratto nelle foreste pluviali dell'Amazzonia, nel comune di Rondon do Pará, 8 Giu 2012.

Brasile di oggi

lavoratore esercita un paniere di carbone, che è derivato dal legno nel comune di Rondon do Pará, Brasile, 8 giugno, 2012.

Brasile di oggi

Il lavoro si fermò a riposare durante il caricamento del carbone nel comune di Rondon do Pará, l'8 giugno 2012.

Brasile di oggi

Il carbone prodotta dal legno illegalmente estratto nella foresta pluviale amazzonica nel comune di Rondon do Pará, 8 giugno 2012.

Brasile di oggi

La nave di carbone di lavoro, salire le scale al camion. Brasile, 8 giugno 2012.

Brasile di oggi

Lavorare su per le scale con un cesto di carbone, che è derivato dal legno illegalmente estratto nella foresta pluviale amazzonica nel comune di Rondon do Pará, Brasile, 8 Giu 2012.

Brasile di oggi

La polvere di carbone cappotto indietro.

Brasile di oggi

Lone albero in piedi in una zona disboscata della foresta pluviale amazzonica, nello stato del Pará, Brasile, 11 Giugno 2012.

Brasile di oggi

biciclette e moto a cavallo sul ponte vicino alla zona deforestata della foresta pluviale amazzonica, nello stato del Pará, Brasile, 11 Giugno 2012.

Brasile di oggi

Le celebrazioni del Corpus vacanza e Sangue di Cristo Christian a Belém, Brasile, 7 giugno 2012.

Belém è considerata la porta d'ingresso per l'Amazzonia, e già più di 300 anni di arrivare navi scaricano le loro merci al mercato Ver-o-Peso, storica. Belen - il principale porto internazionale del Rio delle Amazzoni, con una popolazione di oltre 2 milioni di persone.

Brasile di oggi

I cristiani ballare per le strade in festa del Corpo e del Sangue di Cristo a Belém, Brasile, 7 giugno 2012.

Brasile di oggi

i cristiani celebrano la festa del Corpo e Sangue di Cristo a Belém, Brasile, 7 Giugno 2012.

Brasile di oggi

suore cattoliche celebrano il Corpo e il Sangue di Cristo a Belene, 7 giugno 2012.

Brasile di oggi

il maggior numero di cattolici nel mondo vive in Brasile. Il cattolicesimo è la religione principale in Brasile dall'inizio del 16 ° secolo.

Brasile di oggi

La gente della tribù Guazhazhara vicino a uno schermo televisivo che guardano una partita di calcio da vicino nel suo villaggio, che si trova nella riserva naturale "riserva indigena Araribóia" nello stato del Maranhão, in Brasile, 10 giugno 2012.

Brasile di oggi

La gente della tribù Guazhazhara riuniti nel villaggio nelle terre indigene protette della riserva amazzonica "riserva indigena Araribóia", 10 giugno 2012.

Brasile di oggi

I farmaci a base di erbe amazzoniche venduti al mercato storico Ver-o-Peso a Belém, Brasile, 7 giugno 2012.

Belém è considerata la porta d'ingresso per l'Amazzonia, e già più di 300 anni di arrivare navi consegnare le loro merci in tutto il mercato storico Ver-o-Peso.

Brasile di oggi

I lavoratori scaricano cesti di bacche Acai sul mercato storico Ver-o-Peso a Belem, Brasile, all'alba del 6 giugno 2012.

Brasile di oggi

Il pesce pescato nel Rio delle Amazzoni, è venduto sul mercato storico Ver-o-Peso a Belem, Brasile, 6 giugno 2012.

Brasile di oggi

Pescatore sposta refrigeratori che vengono utilizzati per memorizzare i pesci al molo sul mercato storico Ver-o-Peso a Belem, Brasile, 6 GIUGNO 2012.

Brasile di oggi

Le barche che lavorano scaricate con le merci. 7 Giugno 2012.

Brasile di oggi

I lavoratori riposo vicino l'acqua vicino al mercato Ver-o-Peso Belem. 6 giugno 2012.

Brasile di oggi

Un operaio taglia i fiori e le piante amazzoniche sul Ver-o-Peso a Belem.

Brasile di oggi

Mercato del pesce ranghi Ver-o-Peso. 6 giugno 2012.

I pescatori e altri che fanno una pesca vivono in Amazzonia, di fronte a una massa di rischi ambientali, come ad esempio: l'inquinamento dei rifiuti di estrazione e di scarichi agricoli e insabbiamento di acqua a causa della deforestazione.

Il nome "Ver-o-Peso" significa "scoprire il peso", e deriva dalla consuetudine della obbligatoria la pesatura di merci che sono tassati a favore della corona portoghese.

I bambini di relax a bordo della barca da pesca ormeggiata famiglia vicino al mercato storico Ver-o-Peso a Belem, Brasile 7 giugno 2012.