Estratti dal libro "Takeshi Kitano. autobiografia "

Estratti dal libro

... penso che se il mondo dello spettacolo colpisce le emozioni umane, non può, come a volte si sostiene, non è né sporca né immorale. Lo stesso lavoro, proprio come qualsiasi altro. Attori, registi, i grandi maestri come Akira Kurosawa o attori che ha recitato nel porno sono circa gli stessi. Spogliarsi ciascuna a suo modo, le emozioni esponendo mostrano. Non avrei mai prendere in giro gli attori porno, perché io stesso sono la stessa come sono.

... Sono andato al cinema, solo per caso, come il portello. All'età di 43 anni. Non direi che il film è stato una mia passione. Sull'esistenza di cinema e manga che ho imparato solo anni nel 1213. Prima di questa età, non avevo idea di come l'intrattenimento. I genitori me ei miei fratelli proibito di andare al cinema, ma in ogni caso, dopo la guerra, sono stati pochi nel quartiere popolare di Tokyo.

Per tutta la vita ... Sono interessato a morte. Non come un processo di per sé morte, non il momento della partenza, e il concetto di morte. Basta definire cos'è la morte, si può capire che cosa costituisce la vita. Condanno con forza il suicidio, che è considerato da alcuni, è strettamente associata con la filosofia giapponese. Ad esempio, pensato così, Yukio Mishima, che ha commesso seppuku per ragioni politiche e perché il suo corpo non è più coerente con lo stato del suo spirito. Ma personalmente sono contrario. Mishima bodybuilding e la boxe. Voleva avere un corpo in acciaio, e lui non poteva sopportare di vedere come il Giappone è sempre più esposto all'influenza occidentale. Ma questo non gli ha impedito di commettere seppuku nel suo famoso schizzo costume da Pierre Cardin! Noi giapponesi davvero estremo. Nessuna vita - così la morte! ... Ho bisogno del senso della vita. Anche se io non so davvero come o dove, ma ho ancora voglia di andare avanti, per creare nuovi film. E mi aspetto che sparare fino a quando gli italiani, i miei più grandi fan, non odio. In sostanza, quando un artista diventa popolare, vuole tenerlo. E penso che gli artisti dovrebbero essere liberi, di avere il diritto di essere respinto e impopolare creare opere che non necessariamente soddisfano le "norme" estetici del nostro tempo.

... Alcuni probabilmente pensano che io sia in cima. E penso che inseguo fallimento dopo fallimento nel film, e che sto commettendo un crimine ogni volta incriminanti se stesso nel game show. Ma l'umorismo, anche treshovy - è l'unico metodo disponibile per me essere liberi nel loro paese.

... Sono felice oggi perché - la stella dello schermo TV e un uomo abbastanza ricco, anche se vengo da una famiglia povera? No. Il denaro mi è stato mai interessato. Certo, li ho guadagnati, e ora li ho per i loro occhi mancanti. Ma non ho mai sentito travolgente desiderio di possederli. Proprio come non ho mai cercato di ottenere il massimo dei voti a tutti i costi. Sono convinto che la felicità non ha nulla a che fare con il denaro.

... Per noi, i giapponesi, essendo mezzi felici, prima di tutto, che a qualsiasi età e in qualsiasi momento, che dobbiamo fare e quello che ci piace fare. Ma in generale io non sono molto disposto a l'idea di felicità. Ho sempre impostato negativamente e prepararsi al peggio. Quando vado ad un appuntamento con una ragazza, in un primo momento, sono sicuro che non verrà. Poi, se lei è venuto, penso che probabilmente subito dopo cena, andare a casa. Ero costantemente nei guai. ..., è necessario mangiare bene per vivere bene. Certo. Diversi anni fa, il miliardario giapponese Sonoko Suzuki ha segnato l'inizio di "boom dietetico" nel nostro paese. Per salvare una figura, ha mangiato molto poco, esaltando le razioni di potenza. Di conseguenza, è morta molto giovane ... io preferisco mangiare correttamente. Mangiare per me è molto importante. Forse questo è dovuto all'infanzia, quando la fame è costantemente strappato il mio stomaco. Mangio lentamente, se in questo momento il mio corpo comunica con l'anima. Il cibo - è un rituale. Riempiamo lo stomaco così come nutrire lo spirito.

... Negli ultimi anni, anche io pongo un sacco di domande circa il fanatismo che con allarmante regolarità ricorso al terrorismo. I musulmani ortodossi commettono un errore fondamentale, uccidendo innocenti in nome di Dio, il Corano o il profeta Maometto. Essi credono che apriranno le porte del paradiso, ma nessuno di loro non era ancora tornato dall'inferno in cui si inviano.

... Per riassumere, credo che io - un uomo molto strano. Alcuni dei miei compatrioti mi considerano come un alieno. Altri sostengono che penso il contrario. Certo, è vero. Ma, francamente, prima di tutto - solo i giapponesi, come tutti gli altri.