Pilota automatico Tesla ha dimostrato innocente della morte del conducente

Nel maggio 2016 ci fu un incidente d'auto che coinvolge Tesla Model S, che ha lavorato pilota automatico (autopilota). Poi l'autista è stato ucciso. Da allora, l'Amministrazione nazionale del Traffic Safety sulle strade degli Stati Uniti ha condotto un'indagine e ha scoperto che l'autopilota in macchina funzionava bene e non è stato coinvolto nell'incidente. Il rapporto, pubblicato in formato pdf, si dice che il sistema di frenatura elettrico automatico deve innanzitutto evitare collisioni durante il movimento e non potrebbe influenzare la situazione, quando davanti Tesla improvvisamente lasciato il veicolo di lasciare la strada adiacente.

Pilota automatico Tesla ha dimostrato innocente della morte del conducente

Inoltre, l'autopilota non è progettato per il controllo indipendente della vettura e richiede un monitoraggio costante da parte del conducente. Dopo l'incidente, Tesla ha aggiunto un altro sistema fuga: ora la macchina accanto al conducente aveva le mani sul volante, e se lui non tiene le mani sul volante, anche dopo l'avvertimento, l'autopilota viene spento fino alla fine del viaggio. Nel corso delle indagini è stato anche dimostrato che dopo la comparsa di automobili Tesla modalità di sterzata automatica (questo è quando la vettura viaggia a una determinata fascia) il numero di incidenti è diminuito del 40%.

La prossima versione del pilota automatico Tesla può diventare completamente indipendente, se tali incidenti non si gettano un'ombra sulla competenza della società nello sviluppo del loro sistema. L'estate scorsa, siamo giunti alla conclusione che l'intelligenza artificiale ha iniziato l'uccisione prima del tempo e che dovremo convivere con essa. Questo significa che le nostre conclusioni sono premature e l'autopilota finché il guasto, e quindi devono preparare e aspettare il prossimo disastro, è già presente?